Le ultime frontiere della stampa 3D

La stampante 3D esce dai laboratori. Non più solo strumento per maker, ma vera e propria fabbrica itinerante. Così nascono case stampate in 3D direttamente sul posto o stoviglie prodotte direttamente nel ristorante in cui verranno utilizzate per servire pietanze anch'esse 3D made. Il concetto di Km Zero è ampiamente sorpassato. Dimostrazione è l'inaugurazione a fine Luglio nella sempre dinamica Londra di Food Ink. Mai nome fu più appropriato per il primo ristorante al mondo dove tutte le portate sono preparate esclusivamente con l'ausilio di stampanti 3D così come con lo stesso processo sono realizzate stoviglie, piatti ed arredi. Il locale è assolutamente esclusivo ed alla portata di pochi, ma ha reso realtà ciò che solo due anni fa sembrava fantascienza. 

 

 

 

Please reload

Featured Posts

INDUSTRIA 4.0: Verso la proroga di Iper e Super Ammortamento

September 4, 2017

1/10
Please reload

Recent Posts

March 1, 2018

Please reload

Archive